Vipera aspis Francisciredi

•maggio 20, 2015 • Lascia un commento

Eh già, quanti anni a scarpinare per un sogno!
Eccola li finalmente, incredibilmente bella e affascinante, un soggetto che sa emozionare!
Quando mi trovo davanti a soggetti nuovi cerco di fare varie tipi di fotografie, sfocate, psicadeliche e normali, come questa che vado a presentarvi.
Un soggetto ripreso dall’alto, secondo me, è il modo migliore per mostrare come la natura sia perfetta nelle forme e nei colori dove quest’ultimi rendono quasi mimetico i soggetti nel loro naturale habitat.
Mi è capitato spesso di leggere frasi intelligenti :) del tipo, ma che ci vuole a fare una foto dall’alto, non è da concorso ( forse!!! ) a cosa serve?, ma non hai soggetti più belli da fotografare? mah quanta ignoranza in merito.
Vediamo di rispondere:
a) ma che ci vuole…?
Signori, se ci vuole poco allora perchè non le fate? a me garbano e continuerò a farle per mostrare quello che ho scritto sopra.
b)Non è da concorso! ( questa è bellissima )
Le foto non devono essere solo da concorso, le foto è soprattutto un mezzo per descrivere e documentare soggetti o situazioni;
c) a cosa serve fare foto così?
leggere risposta (b);
d) soggetti più belli?
Serve una risposta???????
Se non faccio un po’ di polemica ogni tanto sto male :D :D :D
Ah!!! giusto dimenticavo la foto, semplice semplice come piace a me ;)
VA_STE4496_


dai ne aggiungo anche una per chi ama gli effetti psicadelici :)

 

Aspis_STE4460

 

L’isola che non c’è

•maggio 17, 2015 • 2 commenti

_STE5164

3 giorni in Alto Adige, 3 giorni di scosse emotive.
Partiamo da Venerdi, l’unica parola che mi viene in mente per descrivere la proiezione del Sig. Hugo Wassermann è EMOZIONANTE! 40 minuti di schiaffi emotivi, 40 minuti  di godimento visivo.
Sabato la cosa che preferisco in assoluto, uscire con amici a fare foto, nessuna gara, nessuna ansia prestazionale, solo una passeggiata all’aria aperta tra gli splendidi scenari dolomitici.
Ho scelto una foto fatta ieri sera a poche ore dalla mia partenza per racchiudere in una sola foto tutte quelle emozioni e tutte quelle gioie che io e Silvia abbiamo provato in questi pochi giorni di relax.

Stati d’animo: La nebbia!

•maggio 11, 2015 • 2 commenti

L’inverno sta per finire, le temperature iniziano ad alzarsi e l’umidità serale si trasforma in fitta nebbia alle prime luci dell’alba, un volo delicato in lontananza galleggia in un mare denso e misterioso, talmente bianco ed ovattato da sembrare buio, solo andando avanti si saprà la verità di questo viaggio…

cenerino nella nebbia… e se l’airone fossi io????

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: