Evanescenza

Tra la seconda decade del mese di Settembre e la prima di Ottobre uno spettacolo lirico va in scena.
Lunghe sono le notti che ho passato in questo periodo dell’anno ad ascoltare quei canti intensi ed incessanti provenienti dal fitto dei boschi, una voce rauca e profonda da inizio al concerto, c’è chi tossisce per far capire di che rango è, c’è chi nella sua monotonia usa sempre la stessa nota e c’è quello che non ci sta e con un colpo di stanga lancia la sua sfida agli altri maschi dominanti. Tutto è apparentemente surreale e coinvolgente l’appennino sta prendendo vita un’altra volta, i boschi sono testimoni di un evento meraviglioso, è la stagione del Bramito è la stagione degli amori del cervo.
Il cervo nobile, che in questo periodo dell’anno, raggiunge il massimo della sua bellezza, regale nei suoi movimenti, incantevole durante le note del suo canto d’amore, distinta ed impetuosa è la sua forma durante il giorno, evanescente durante la notte, dove solo la luce delle stelle rende effimera la sua presenza.

Evanescence

Nikon D800, Nikon 300 f/2.8, AT/30” AV/2,8 Iso 1250, Gitzo 5542 LS

~ di viverelanatura su ottobre 1, 2014.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: