Camminare al crepuscolo a metà Settembre.

Camminare al crepuscolo inoltrato tra le grandi faggete, scariche di adrenalina che nessuna foto potrà mai raccontarti a pieno, una voce rauca spezza il silenzio circostante, un colpo di tosse, una mono nota continua e lamentosa ma nello stesso tempo dolce ed armoniosa, è il bramito, il dolce canto d’amore del cervo.

Camminare nella faggeta al crepuscolo inoltrato tra le grandi faggete, tozzi e possenti rumoreggiano tra i faggi, lunghi solchi come vie in costruzione s’intravedono nel bosco, è il cinghiale possente ed incredibilmente bello, la scrofa con i lattonzoli ormai divenuti rossi senza striature a zigzagare tra un insoglio ed un faggio con la loro caratteristica frenesia di gruppo.

Camminare al crepuscolo inoltrato tra le grandi faggete con solo la luce lunare a farti compagnia, Io unica presenza fuori luogo, Io impaurito per ogni rumore, io emozionato per ogni canto che ti penetra nel petto, IO continuamente violentato da emozioni forti, sto assaporando cos’è la fotografia naturalistica senza nemmeno scattare una foto.

Alcune volte la foto non importa, la sua importanza è resa inutile davanti a quello che si prova camminando al crepuscolo inoltrato tra le grandi faggete.

Ste

~ di viverelanatura su settembre 16, 2014.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: