Mimetismo ( foto tradizionali…… quindi Novità??? )

Oggi presento due scatti tradizionali ( f/14 ), due scatti che oggi giorno purtroppo si vedono sempre meno.
Scatti che possono passare come novità se messi al fianco delle miriadi di foto a tutt’apertura che ahime! oggi giorno bombardono continuamente il mondo del web e dei concorsi, sembra quasi che tutti gli obiettivi macro si siano bloccati a f/2,8 – 3.5 – 4.😀 non che questo sia un male, ma ogni tanto è bello scoprire che c’è anche un’altra fotografia😉
Due scatti fatti per dare la possibilità all’osservatore di conoscere la natura dal lato scientifico ( questo mondo misterioso ), dando importanza alle sfumature di colore che ambiente e soggetto hanno in comune, dove si nota l’adattamento del mondo animale , nel cercare di rendersi invisibili anche dove l’habitat non offre nascondigli naturali ( deserti in primis).

Colubro di Gopher, ripreso nella Death Valley

colubro di Gopher

Phryinosoma, ripreso nel deserto del Great Basin;

Frinosoma

~ di viverelanatura su luglio 16, 2013.

8 Risposte to “Mimetismo ( foto tradizionali…… quindi Novità??? )”

  1. Ciao Stefano,
    Non posso che condividere la tua opinione, ogni fotografia é frutto di una precisa situazione ed espressione, le immagini da te proposte difficilmente potrei pensarle a 2,8 o diaframmi simili🙂

    • Infatti,🙂
      Guardando con occhi più ampi c’è un mondo vasto pieno di possibilità, basta solo guardarsi intorno. Fossilizzarsi su un solo canone fotografico, come ben sai non mi appartiene🙂, lo trovo controproducente per il mio cammino.
      Grazie del tuo pensiero Roberto.
      Ste

  2. Ciao Stefano,
    belle le foto, complimenti.
    La tua simil provocazione ci sta tutta. Oramai, si vedono talmente tante foto a tutta apertura, o quasi, che non se ne può più. Ma si sa: è più facile seguire la via aperta da altri, che seguire la propria strada. La colpa non è solo del web e della moda del momento, ma, soprattutto, della ricerca di autoaffermazioni di molti che, per tutta una serie di ragioni, vogliono avere solo commenti e riscontri positivi, scopiazzando quello che al momento va per la maggiore. Ho sempre detto che dalla foto digitale e dalla sperimentazione a costo monetario uguale a zero, mi aspettavo maggior creatività; ma, come dice un saggio, pensare ed impegnarsi costa fatica, più facile andare col pilota automatico.
    Ciao

    Gio

    • Carissimo Gio,
      che piacere leggere un tuo pensiero qua sul mio blog😀
      Da un certo punto di vista mi metti paura, sembra che sei entrato nella mia testa ed hai reso pubblici i miei pensieri.
      A parte gli scherzi ( anche se non è proprio così) penso che ci sia un vero e proprio abuso di questa tecnica, che ribadisco faccio e continuerò a farla anche io, ma soltanto quando la situazione davanti all’obiettivo ne richiederà l’uso, in questo periodo di poca iniziativa personale, si pensa solo a mettere il soggetto fiore, uccello, mammifero o scegli te cosa in controluce, mettere un qualche cosa per sfocare davanti alla lente, aprire il diaframma e via creare un’infinità di immagini ( non foto ) abbastanza simili se non uguali tra loro.
      Venendo alla mia simil provocazione, l’ho scritta perchè peso si stia perdendo un po’ la voglia di migliorarsi con le proprie fatiche, pensa che mi è venuto all’orecchio persone che scrivono che copiano per imparare, ma non davano 3 a scuola per chi copiava?😀 spero che mi stessero prendendo per il c*** se no che tristezza😦
      mah, con il tuo intervento mi stai facendo riflettere ancora di più………
      Azz !!! grazie mille, spero di riuscire a dormire questa sera, perchè domani devo andare a fare una mega scampagnata con un amico🙂
      Ste

  3. C’è chi dice che copia per imparare; di solito si studia per imparare🙂

    Ma, come dicono i fotografi americani, continuiamo a mettere i piedi del cavalletto negli stessi buchi che hanno usato migliaia di fotografi prima di noi…

    ciao

    • Eh Gio, secondo me c’è un pozzo senza fondo dietro a questo discorso, c’è chi preferisce aggirare l’ostacolo e altri che invece, l’ostacolo lo preferiscono affrontarlo con tutto il sapere che si acquisisce nel farlo😉 anche se costa fatica ed impegno😉 .
      Cmq sti americani ne sanno sempre una in più del diavolo.
      Ste

  4. La fotografia dovrebbe essere creatività, ossia espressione, se si copia non c’è espressività. Tutti cercano, cerchiamo di fare qualcosa di nuovo, ma oramai non c’è niente di nuovo sotto il sole, qualcuno l’ha già fatto prima.
    Ci vuole tempo ed impegno per progredire, non ci sono scorciatoie. Copiare semplicemente non aiuta a progredire.

    ciao

    • Si è vero, oramai è stato fatto tutto e forse anche di più ( o forse NO ), e proprio per questo penso che bisognerebbe prendere spunto per progredire nella propria idea, invece ci si ferma li.
      Tornando anche al discorso iniziale, mi piacerebbe vedere anche altre tipologie di foto non solo quel ramo, che ripeto reputo bello ed interessante ma non l’unico😉.

      Ste

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: