01.01.2011 Gioie e Dolori nel Mezzano

Dicono che chi non esce il primo dell’anno a far foto, non uscirà a fare foto tutto l’anno:mrgreen: ….mah sarà vero! non so ma per non sapere ne leggere ne scrivere io e Silvietta abbiamo fatto un giro nel caro e vecchio Mezzano.

Il Mezzano terra di gioie e dolori, terra di km di vera e pura bassa emiliana, dove la  luce, quell’elemento così importante per noi, se c’è anche la minima foschia te la puoi scordare, dove puoi fotografare tutto o niente….

oh caro vecchio Mezzano,
Oggi quando siamo arrivati al tuo limitar del mare c’hai regalato una gioia,
la prima Avocetta dell’anno li, contro un controluce come piace a me, li dove la luminosità intorno ad essa viene a disperdersi, lasciando solo leggibile lei la protagonista di quel minuto cosi intenso quanto veloce nel passare

dopo le gioie iniziali, c’hai regalato il primo dolore, un bellissimo gheppio femmina immersa dentro ai suoi pensieri, facendo in modo che non si concedesse al solito Click rituale, chissa magari stava pensando che l’uomo sta mettendo mano su tutto anche sui suoi soliti posatoi naturali

Ma poi, subito dietro all’angolo, ecco la gioia un altro gheppio sempre femmina, che volutamente abbiamo immerso nel suo ambiente circostante non prima di avergli fatto il solito primo ritratto dell’anno!😉

Dopo un continuo girovagar e a scattar a sx e a dx come mai mi fosse capitato in queste tue terre cosi cupe e aride di vita in questo periodo, ecco che mi regali una grandissima emozione, una di quelle che ti segneranno per tutto l’anno!

Un poiana, sotto l’ultimissima luce disponibile, in tutta la sua imponenza,  si concede come mai mi fosse capitato, una gioia immensa ma anche un dolore, quando in un attimo ha spalancato le ali e mi sono reso conto di esseregli troppo vicino, avendo quasi la senzazione di toccarla con le mani, ma in tutta onesta, quella adrenalina che mi hai fatto assaporarela rende ai miei occhi una foto riuscita :mrgreen:!

Grazie Mezzano, grazie di cuore per continuare a regalare a noi poveri fotografi, un’immensa emozione bella o brutta che sia ogni qual volta ti veniamo a trovare!
Una dedica speciale a mia moglie Silvia che mi ha accompagnato in questa bellissima giornata di inizio anno piena di gioia e di qiualche dolore!

~ di viverelanatura su gennaio 1, 2011.

4 Risposte to “01.01.2011 Gioie e Dolori nel Mezzano”

  1. quella poianazza è lì da 3 giorni ormai🙂 sono rimaste solo le ossa ahha

    • Ciao Paolo! L’unica cosa che mi viene da dire e’……. Me lo dici solo ora:mrgreen:
      A parte tutto ci dobbiamo vedere per fare il ns lavoretto!
      Ste

  2. Ciao Stefano, beh se tanto mi da tanto é un bel inizio di anno nuovo, molto piacevole l’ avocetta, salto le signore gheppio, e mi dirigo subito al punto … no non dolente ma senz’ altro molto piú incisivo di quello in mp, seppur tagliata l’ ala di sx riempie molto armonicamente la parte di fotogramma rendendo equilibrio all’ immagine, e tra queste e l’ altra non occorre mi esprima oltre, augurandoti di proseguire ancora nella ricerca del mezzano, un caro saluto e alla prossima Roberto

    • Le prossime le discutiamo a voce, al 90% non ci sono problemi, dovrei venire su…. cacchio non vedo l’ora! mi sono già sgranato gli occhi:mrgreen:

      ok per la poiana! grazie anche per e-mail

      Ste

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: