Bella esperienza!

Domenica 18 settembre si è conclusa la mostra fotografica che ho esibito a Rivanazzano Terme nell’occasione della Settimana della Fotografia.
Questa mostra, oltre ad essere andata ben oltre alla mie più rosee aspettattive, mi ha fatto pensare che alla fine il SOFFRIRE LA FOTOGRAFIA sia un pregio e non un difetto:mrgreen:
Per spiegare meglio questa ultima frase dico che le foto presentate sono state il mio personalissimo cammino da 4 anni a questa parte e le foto semplici, comuni, senza un anima ( preferisco chiamarle così ), non sono state apprezzate molto perchè erano scontate, la bellezza del soggetto vinceva sulla fotografia ( grandissimo difetto se parliamo di FOTOGRAFIA ), mentre le foto dove traspirava quella ricerca tanto sofferta sono state apprezzate esageratamente.
Un’altra cosa che non mi era mai capitata è stata quella di firmare autografi su fotografie, eh eh eh eh, per un pò mi sono sentito orgoglioso e soddisfatto del mio lavoro, che per altro è ancora agli inizi!
Forse, tutti noi che amiamo la fotografia naturalistica dovremmo farci sempre una semplice domanda:

E’ IL SOGGETTO CHE FA BELLA LA FOTOGRAFIA O E’ LA FOTOGRAFIA A RENDERE BELLO ED INTERESSANTE IL SOGGETTO RIPRESO? ( iniziate a chiedervelo e vedrete che le centinaia di fotografie che scattiamo e che si vedono nei vari forum sono insipide e senza una logica fotografica! )

Scusate il piccolo sfogo ma ultimamente mi sto rendendo conto che in questo mondo che riguarda la tanto amata fotografia naturalistica ci siano troppe persone con talento che si limitano alla semplicità ( esempio rifare e rifare gli stessi semplici scatti effettuati l’anno prima e l’anno ancora prima e così via ) e che non hanno voglia di far trapelare dal proprio interno i sentimenti, le emozioni, le “incazzature” che si provano durante le uscite fotografiche tradotto in una parola SOFFERENZA!
Ripeto io sono orgoglioso di soffrire la Fotografia perchè sto cercando in tutti i modi di trasmettere quello che provo al momento dello scatto!

Ora i ringraziamenti:

Bruno De Faveri: penso che una delle mie più grandi fortune è stata quella di  conoscere una persona tanto umile quanto brava nell’insegnarmi tante cose, la cosa che apprezzo maggiormente di Lui è quella che oltre a dire sa anche ascoltare e si sa mettere in gioco sempre. Mi ha sempre sostenuto nel mio lavoro e questo, non può che farmi piacere,
mi sa aiutare quando sono in difficoltà perchè sa quello che voglio! ma soprattutto non si è mai permesso di giudicarmi personalmente anzi, forse perchè è un vero amico, mi sprona sempre a dare il massimo in questa mia ricerca sfrenata dell’emozione!

Andrea Marzorati: che dire ad Andrea, grazie perchè sei stato l’unico che si è sparato centinaia di chilometri per venire a Rivanazzano a sostenermi in questa mia stupenda esperienza, ma anche perchè come Bruno mi capisce e sa apprezzare la mia spontaneità nel dire le cose, senza prenderla come un affronto!

Riccardo Rimondi e Giulia la sua fedele e paziente compagna :-D: ehi Mr. Richard finalmente in zona ho trovato una persona piena di verve, piena di voglia di mettersi in gioco, forse è proprio per questo che abbiamo legato subito, sai dare sempre ottimi consigli ma soprattutto non ti metti tanti problemi anche quando ti viene mossa una critica, eh eh eh come si dice fatti non pugnette:mrgreen:

Fortunato Gatto : la sua voglia d’insegnare mi ha contaggiato, anche nei paesaggi si dovrebbe sempre di cercare di trasmettere l’emozione di quello che si sta osservando di quello che si prova al proprio interno e lui ci riesce spesso, io ci sto provando anche in questo campo, miglioramenti direi che ce ne sono stati, ma qui c’è da lavorare sempre più.
Grazie di avermi saputo trasmettere la tua onesta e grande voglia di paesaggio:mrgreen:

Questo è un post senza foto, avrei potuto mettere tutte le foto che sono state apprezzate e che qualcuno a voluto portarsi a casa quel pizzico di mia personale emozione, ma ahime! non le metto, per tutti quelli che non sono venuti mi spiace avete perso un’occasione per fare due chiacchere e per discutere di fotografia con me e con altre persone davvero interessanti sia dal punto di vista umano che da quello fotografico, una su tutte Lara Festari, una fotografa che sa parlare con la reflex.

Ste

~ di viverelanatura su settembre 22, 2010.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: